Moratoria Emolumenti MCA

ALERT!!

Non essere iscritti a un sindacato o cancellarsi dallo stesso significa diventare carne da macello per Ministero, Regioni, e Ats che desiderino imporre ai medici obblighi di qualsiasi genere senza contrattazione e quindi senza compenso. Siamo sicuri che rifletterai su questo concetto.

Tutti i medici che hanno svolto turni di Continuità Assistenziale a partire dal 2007 hanno ricevuto una comunicazione di messa in mora con il conseguente obbligo di restituzione di quanto percepito in eccedenza rispetto a ciò che è previsto dall’ACN. Tale quota eccedente corrisponde all’incremento orario di un euro che è stato corrisposto a partire da quella data a tutti i medici di CA operanti sul territorio regionale della Lombardia, introdotto al fine di garantire che l’assistenza prestata ai pazienti fuori ambito fosse gratuita. In caso contrario il medico di CA avrebbe dovuto fatturare questo tipo di prestazioni al paziente a cui prestava assistenza, che poi avrebbe richiesto rimborso alla propria ATS. Questa azione di rivalsa è diretta conseguenza del recente rinvio a giudizio perpetrato dalla Corte dei Conti in merito a questa modifica salariale, ritenuta indebita.

Fimmg Lombardia si è resa disponibile a tutelare i medici di CA ed ex di CA destinatari della messa in mora, perché ritiene estremamente grave il fatto che Regione, anziché adoperarsi ad offrire un servizio di qualità maggiore per i pazienti del suo territorio, abbia pensato di chiedere la restituzione dell’indennità proprio ai medici che hanno garantito questo servizio.

In conformità con la linea difensiva proposta dalla Fimmg Lombardia, in qualità di segretario provinciale di Cremona invito tutti i colleghi interessati:

  • Ad inviare da subito, da indirizzo gmail, una mail al seguente indirizzo: ricorsofimmgca@gmail.com indicando nome, cognome, indirizzo mail e telefono cellulare, nome dell’Ats da cui hanno ricevuto la comunicazione; sezione della FIMMG di appartenenza (provincia); settore di appartenenza (MMG, MCA, Medici Emergenza Sanitaria – MES). In allegato alla mail va inserita la comunicazione ricevuta da Ats Val Padana con oggetto “Recupero emolumenti aggiuntivi corrisposti a Medici di continuità Assistenziale”. Al fine di provvedere nel più breve tempo possibile ad organizzare al meglio i passi da compiere nell’immediato futuro.

Ci sembra giusto precisare alcuni aspetti:

  • Il termine dei 30 giorni che alcune ATS hanno dichiarato non è perentorio ma ha il solo scopo di interrompere la prescrizione (che altrimenti avrebbe reso vana la richiesta di restituzione).
  • Ancora non è necessario un ricorso in quanto la richiesta di restituzione può avvenire solo in seguito alla pronuncia della Corte dei Conti, che ancora non è avvenuta. E in questo caso saremo pronti.

L’azione più corretta, suggerita da Fimmg Regionale è di non pagare nulla in questo momento e contattare la segreteria provinciale della Fimmg di Cremona per chiedere di ricevere la lettera predisposta dall’avvocato della Fimmg da inviare via Pec all’Ufficio del Protocollo dell’ATS che ha effettuato la richiesta.

Lascia un commento